Ancora una volta parliamo di hamburger perché se preparato con ingredienti di qualità e un pizzico di fantasia il panino più rinomato al mondo può diventare davvero una prelibatezza.

Non ci stancheremo mai di dire che l’aspetto più importante è quello di prediligere materia prima di qualità, dalla scelta del pane alla carne, dalle verdure alle salse, tutti gli ingredienti devono essere selezionati con cura, solo in questo modo la pietanza risulterà non solo buona, ma anche digeribile.

Il consiglio che vi diamo oggi è quello di preparare la polpetta di carne sostituendo il più tradizionale manzo con l’agnello. Se non trovate il macinato pronto potete acquistare un taglio come la spalla e passare la polpa al tritacarne, oppure batterla finemente, infine dare forma al burger.

A noi l’idea di cucinare un LAMBurger piace moltissimo, è come sposare un ‘mangiare antico’ -come la carne d’agnello- ai moderni ritmi di vita. D’altronde perché rinunciare ad un’alimentazione genuina e buona solo perché a volte la quotidianità ci impone ritmi frenetici?

Se dunque volete prendervi una pausa dalla routine e concedervi una golosa ‘chicca’ vi consigliamo un hamburger dal sapore mediorentale. La carne di agnello, infatti, viene molto utilizzata nelle cucine del bacino del mediterraneo dove trova un’incredibile versatilità: viene cucinata nelle tajine, accompagna il cous cous o il bulgur, viene sminuzzata per fare polpette speziate, viene servita con la pita… Una cosa però accomuna tutte queste specialità: l’accostamento della carne ovina alla frutta, in modo particolare alla frutta secca, che insaporisce ancora di più il gusto tipico dell’agnello.

Allora non vi resta che unire al vostro LAMBurger un po’ di albicocche essiccate, chiudere gli occhi, assaporare e lasciarvi trasportare in un’atmosfera da mille e una notte!

Leggete la ricetta qui