“Semplicemente Gallese” è il claim che abbiamo scelto per la nuova stagione dell’Agnello Gallese IGP in Italia. Non c’è, infatti, molto da aggiungere alla qualità di un prodotto che proviene da un territorio unico, dove la terra, l’erba, la pioggia e l’aria contribuiscono a creare una carne dalle eccezionali proprietà organolettiche.

Il paesaggio tipico del Galles è ideale per l’allevamento di ovini e bovini. Vallate e pascoli si alternano fino a scendere a ridosso del mare per poi risalire fino ad altipiani e montagne dove crescono folte le erbe autoctone e l’erica profumata, alimentate dai fiumi e dai numerosi ruscelli che attraversano questo angolo di Gran Bretagna.


L’ambiente dove vengono allevati ovini e bovini, dunque, è molto vasto e si perde a vista d’occhio. Questo è il motivo principale per cui il Galles è associato da sempre all'arte dell’allevamento: non ci sono recinti e limitazioni e gli animali sono liberi di pascolare in un ambiente sano, pulito e silenzioso.

Gli animali crescono seguendo il ritmo delle stagioni: sono dapprima i pascoli più bassi ad offrire la prima carne, seguiti poi dalle zone montuose e dalle alture che producono i loro agnelli a stagione inoltrata.

Gli allevatori gallesi credono solo nell'usare il meglio di tutto: l'erba più fine, i cani da pastore più fedeli e i segreti di allevamento meglio custoditi. Il risultato è nel piatto: un buon Agnello Gallese ha la carne soda, di un bel colore, con un leggero strato di grasso cremoso, mentre al palato è dolce, succulento e dal sapore naturale.

E ora non vorreste assaggiare anche voi questo agnello così speciale?