Siete fra coloro che accendono la griglia esclusivamente in una giornata di sole oppure siete griller d’assalto e non temete nemmeno un improvviso temporale? Vi concedete un bbq a weekend oppure preferite aspettare le vacanze per organizzare una grigliata indimenticabile?

Qualsiasi sia il vostro rapporto con il fuoco sappiate che ad un barbecue estivo (almeno uno!) è vietato dire no.

Ecco i nostri consigli per un bbq a regola d’arte.

1. Evitate il freddo da frigorifero.

Togliete la carne 20 minuti prima di iniziare la cottura o almeno il tempo necessario perché arrivi a temperatura ambiente. Se la carne viene messa sulla griglia rovente quando è ancora fredda, infatti, c'è il pericolo che possa bruciare all'esterno e rimanere cruda all’interno. Questo è particolarmente importante per le carni che richiedono di essere ben cotte, ma anche per quelle che possono essere gustate al sangue affinché il risultato finale sia davvero irresistibile!

2. Non abbiate fretta, la carne deve riposare.

Evitate di girare in continuazione la carne sulla griglia: una volta per lato è sufficiente e ottimale per garantire la cottura desiderata. Quando la carne è cotta secondo i vostri gusti, lasciatela riposare per qualche minuto su un piatto caldo, coperto di carta stagnola, prima di servirla. In questo modo la carne ha tempo di "riposare" e lasciare che i suoi succhi vengano rilasciati.

3. Marinare è fondamentale.

Quante volte leggiamo “far marinare in frigorifero per qualche ora”? Questo è ancora più valido quando ci si prepara per allestire un buon barbecue: la marinatura dà sapore e ammorbidisce la carne. Non solo, se ricordate di tenerne da parte un po’ potrete utilizzarla per bagnare la carne durante la cottura. In questo modo aggiungerà umidità, intensificherà l'aroma del bbq e caramellerà delicatamente la carne.

4. L’home made vince sempre.

Hamburger, spiedini e anche le salse che accompagneranno il nostro barbecue è bene che siano preparati in casa. Non è così difficile! Per un buon burger home-made, ad esempio, vi basterà scegliere dell’ottima carne (d’Agnello Gallese, perché no? :-D), aggiungere un po’ di sale e pepe e, se proprio vi sentite creativi, un pizzico di albicocca come in questa nostra ricetta. Il risultato è garantito!

5. Siate amici di tempo e temperatura.

Controllando il tempo di cottura e la temperatura della carne eviterete spiacevoli inconvenienti, come quello di cuocere troppo il cibo. Ricordatevi che la carne continua a cuocere anche dopo che è stata tolta dalla griglia, la sua temperatura al cuore aumenterà di qualche grado. Sappiate pertanto regolarvi anche con l’ausilio di un termometro da carne.

6. Scegli il giusto contorno.

In un barbecue nulla deve essere lasciato al caso! Anche se la carne sarà la protagonista, non dimenticatevi di preparare gustosi e colorati piatti di contorno. Un’insalata di pomodori e cipolle, patate in insalata, cous-cous di verdure, melanzane, zucchine e limone alla griglia saranno l’accompagnamento ideale della vostra grigliata.


E ora... non resta che grigliare!