L’IGP

IGP, un vero marchio di qualità.


A tutela e a protezione delle caratteristiche tipiche regionali, l’agnello e il manzo gallese hanno ottenuto il marchio IGP dalla Commissione Europea. 

Il marchio IGP indica che solo le carni di ovini e bovini nati e allevati in Galles, con tracciabilità garantita per tutta la filiera produttiva e lavorate in strutture di macellazione approvate, possano fregiarsi dell'appellativo "gallese".

 Gli standard di qualità, sicurezza alimentare e tracciabilità dell'industria delle carni rosse gallesi, garantite da frequenti ispezioni durante tutti gli stadi della filiera produttiva, sono tra i più rigorosi al mondo.

 Per i consumatori ciò significa la sicurezza che, nell'acquistare carni come l’agnello e il manzo gallese, si troveranno sempre davanti a prodotti di qualità superiore.
 L’IGP conferma infine anche il riconoscimento che i produttori di carne meritano per gli elevati standard qualitativi che sono tenuti a rispettare in tutta l’intera filiera produttiva — dall’allevamento alla macellazione e lavorazione — conferendo alle carni gallesi una garanzia di origine, qualità e metodo di produzione.



L’arte dell’allevamento.


Se hai cura dell’ambiente, l’ambiente saprà ripagarti nella giusta maniera: gli allevatori gallesi da sempre credono in questo semplice principio. E questo è il segreto di secoli di pratiche agricole sostenibili che hanno reso oggi il Galles uno dei principali paesi produttori di agnello e manzo di alta qualità. Grazie alle capacità e alle conoscenze di gestione del territorio, le aziende agricole a conduzione familiare hanno contribuito a preservare questo paesaggio unico per generazioni: questo è solo uno dei motivi per cui il Welsh Lamb e il Welsh Beef hanno ottenuto il marchio di Indicazione Geografica Protetta (IGP) dalla Commissione Europea. Gli animali nascono e vengono allevati in Galles, sono tutti registrati dalla nascita in modo che possano essere identificati come appartenenti a una specifica azienda e rintracciati in ogni fase del processo di produzione. Solo macelli approvati e regolarmente controllati possono lavorare la carne. Gli allevatori gallesi hanno sposato regimi sostenibili per proteggere e migliorare l'ambiente che li circonda: sostengono i mercati del bestiame locale, mantenendo l'economia rurale e favorendo posti di lavoro locali. Vengono inoltre utilizzati metodi di allevamento selettivo naturali per ottenere una carne sempre più magra in risposta alla domanda dei consumatori. 
A parte ciò, le pratiche agricole sono rimaste sostanzialmente invariate nel corso dei secoli: si lavora al ritmo delle stagioni, lentamente.



L’ambiente unico.

Il paesaggio del Galles è ideale per l'allevamento di agnelli e manzi: pascoli e pianure verdi si estendono verso il mare, fra altopiani montuosi, ricchi di erica profumata, alimentati da numerosi torrenti e fiumi. 
In questo ambiente unico uomo e natura lavorano in perfetta armonia.



Tracciabilità.

Quando si acquista la carne per sé e la propria famiglia si vuole sapere esattamente da dove proviene e in che modo l’animale è stato allevato. L’agnello e il manzo gallese IGP sono cresciuti seguendo gli standard che garantiscono il benessere degli animali. Siamo pertanto orgogliosi di poter dire che l’impegno, la cura e l'attenzione che i nostri allevatori hanno sempre profuso nel loro lavoro siano stati riconosciuti dalla Commissione Europea attraverso l’assegnazione dell’IGP alle nostre carni. 
HCC - Meat Promotion Wales, l’Ente che promuove e sostiene le carni rosse gallesi, garantisce la qualità dei suoi prodotti in tutta la filiera: dall’allevamento alla tavola.